Salve! Posso darti maggiori informazioni
o rispondere a qualche domanda?
Come possiamo esserti utili?
Seleziona uno dei nostri esperti
Alberto Bedin
Supporto Commerciale
Sono online
Luisa Soranno
Supporto Commerciale
Sono online

ibmsys

traduzione dall' articolo di IBM System Magazine

Low Code Equals High Speed

 

Tutto oggi in un'azienda ruota attorno all'informatica: dal miglioramento della logistica delle consegne dei prodotti, al rendere più efficienti gli orari di produzione, all'automazione delle funzioni di back office.

Una delle sfide più grandi per un'azienda oggi è trovare le risorse umane e tecnologiche per produrre le tecnologie necessarie.

 

 

Oggi le aziende DEVONO trovare modi nuovi di sviluppare le  app. 

Le fasi che solitamente portano alla costruzione di una nuova applicazione sono molto lunghe: si parte con un'analisi delle esigenze degli utenti, bisogna pochi avere una chiara comprensione dei sistemi esistenti, al lavoro iniziale di analisi si devono dedicare dei programmatori esperti.

Questo complesso processo ha due conseguenze: allungare la lista ormai interminabile dei lavori dell'IT e rendere frustrati gli utenti che vorrebbero subito utilizzare le applicazioni che hanno richiesto.

Come si può uscire da questo circolo vizioso?

La soluzione esiste:

l'utilizzo di tool low-code e no-code.

I tool di sviluppo low-code permettono di "fare di più con meno".

Questi tool sfruttano widget UI, come moduli, griglie, grafici, che possono essere rapidamente collegati a tabelle e colonne di database specifiche (o, nel tradizionale linguaggio IBM i, file e campi) con una codifica manuale minima (se presente) richiesta. 

I tool low- code quindi anche la possibilità di errore.

 

 

Utilizzando strumenti standard è possibile inoltre fornire una migliore user experience, perché gli elementi nella pagina sono uguali alla maggior parte delle app in circolazione e quindi il loro funzionamento è intuitivo.


Sono solitamente pochi in un'azienda i programmatori che hanno una completa conoscenza delle applicazioni presenti e che hanno le capacità di sviluppare in autonomia nuove applicazioni da zero. Il loro carico di lavoro aumenta quindi esponenzialmente.

Grazie alle applicazioni low-code anche i programmatori meno esperti possono essere autonomi ed è quindi possibile distribuire meglio la forza lavoro ed aumentare la produttività senza assumere nuovo personale.

I vantaggi dei tool low-code sono talmente evidenti che che sono moltissime le aziende che negli ultimi anni hanno adottato strumenti di questo tipo.

Uno studio di Gartner del 2019 stima che entro il 2024 tre grandi imprese su quattro utilizzeranno strumenti di sviluppo low-code, che rappresenteranno il 65% di tutte le attività di sviluppo delle applicazioni.

 

 

La soluzione per IBMi esiste:

Il TOOL DI SVILUPPO AGILE LOW-CODE PER AS400 IBM 

Per costruire applicazioni complesse in poco tempo.

Usare moderne interfacce web e mobile responsive, evitando tutti gli errori di programmazione tipici della scrittura manuale di codice.

WEBSMART

SVILUPPI 20+ VOLTE PIÙ VELOCEMENTE

Puoi mantenere la piattaforma IBM power systems  AS400 solida e veloce, oppure addentrarti nello sviluppo su multi piattaforma.

Se invece quello che ti interessa è cambiare il front-end 5250 con interfacce web e mobile con zero-code, la soluzione è:

PRESTO

Non servono i sorgenti, non servono server aggiuntivi, compatibile con qualsiasi browser e qualsiasi device

-

  • Vuoi approfondire o essere richiamato?

    Vuoi approfondire o essere richiamato?

Registrati

  • Vuoi schedulare una dimostrazione del prodotto ?

    Vuoi schedulare una dimostrazione del prodotto ?

Prenota una demo