Salve! Posso darti maggiori informazioni
o rispondere a qualche domanda?
Come possiamo esserti utili?
Seleziona uno dei nostri esperti
Alberto Bedin
Supporto Commerciale
Sono online
Luisa Soranno
Supporto Commerciale
Sono online

tratto dall'articolo 

IBM System Magazine 01-2020

Una nuova fontiera nell'High Availability

Per anni, i clienti IBM i hanno chiesto alla società di sviluppare nuovi prodotti o fornire funzionalità avanzate. Esiste persino un processo attraverso cui le aziende possono inoltrare queste richieste: il Request for Enhancement (RFE). La collaborazione con i clienti per fornire soluzioni avanzate che affrontano problemi aziendali complessi è stato un segno distintivo della piattaforma sin dal suo inizio. Nel 2015, Kris Whitney e altri membri del team IBM di sono stati contattati da alcuni clienti storici che avevano la necessità di soluzioni di High Availability. Le richieste prima erano voci isolate, poi sono diventate un vero e proprio coro: "Si trattava di clienti molto importanti che avevano tutti richieste e caratteristiche simili", afferma Whitney. "Avevano calcolato la perdita di affari nel caso di uno stop del sistema informativo, anche solo per una manutenzione programmata, e avevano capito che si parlava di danni economici enormi”. Il messaggio era quindi simile per tutti: era impensabile che i loro sistemi si bloccassero anche solo per pochi secondi. "Volevano un impegno da parte nostra", aggiunge.

La risposta di IBM ha portato alla nascita di IBM Db2 * Mirror for i, un prodotto con licenza del programma (LPP) che è stato presentato nell'aprile 2019. L'annuncio è stato il culmine di quattro anni di sviluppo interno e un'ampia collaborazione con i clienti IBM i che abbracciavano i settori finanziario, assicurativo, farmaceutico…

L’accoglienza di questa novità è stata incredibile. Per vari motivi, a partire dalla loro soddisfazione per la qualità complessiva dei prodotti stessi, i clienti IBM i sono generalmente riluttanti a passare a nuove versioni. Ma l'interesse per Db2 Mirror è stato evidente fin dalla sua uscita. "Sì, il nostro tasso di adozione delle nuove soluzioni è tradizionalmente lento, ma ora abbiamo persone che sono più motivate di quanto non abbia mai visto in passato", afferma Whitney

Senza nome88

Posso averlo in 6 mesi?

In qualità di architetto del prodotto Db2 Mirror, Whitney ha affermato che tutti i soggetti coinvolti hanno compreso le sfide di questa impresa. "Sapevamo benissimo che questo sarebbe stato uno di quei progetti strategici. Per quanto riguarda le dimensioni e la quantità di impatti in tutto il sistema operativo, moltissimi sviluppatori hanno dovuto essere coinvolti ", dice. Il progetto ha seguito le tradizionali linee guida e i principi di progettazione IBM, ma sono stati selezionati anche dei clienti che testavano il prodotto fornendo dei feedback. Anche nella fase finale sono stati degli utenti reali a suggerire eventuali miglioramenti. Un primo programma alfa, creato più di un anno prima del rilascio, consentiva ai partecipanti di accedere a un ambiente simile al cloud per testare la soluzione. "Naturalmente, scherzavano, ma qualcuno ci diceva: è fantastico questo prodotto, Posso averlo tra sei mesi? ", Ricorda Whitney. "I nostri clienti hanno capito l'enormità di ciò che stavamo facendo e come avrebbe cambiato il modo in cui volevano gestire la loro attività IBM i".
Sebbene Db2 Mirror abbia alcune somiglianze ampie con PowerHA - entrambi sono LPP strettamente integrati con il sistema operativo - sono soluzioni distinte. Per fare quello che fa Db2 Mirror sfrutta i progressi della tecnologia di connettività. Whitney e Mark Anderson, ex capo architetto di database Db2 per IBM i, hanno ideato un progetto per replicare database usando adattatori RDMA ad alta velocità a bassa latenza su Ethernet .

Un altro componente chiave di Db2 Mirror è la sua interfaccia utente, che è basata su browser e funziona direttamente su IBM i. È stilisticamente simile alle apprezzate GUI presenti nelle soluzioni IBM Storwize. Whit Row e l'architetto della GUI Tim Rowe ne hanno ideato il design."All'inizio, ho sfidato Tim a fare qualcosa di diverso da quello che abbiamo fatto in passato. È tutto comunque molto intuitivo, dopo averlo usato un po’ gli utenti si abituano subito", dice. "Ad oggi è probabilmente uno dei nostri migliori prodotti con interfaccia grafica."

Una risposta soprendente

Whitney sostiene che il processo di sviluppo di Db2 Mirror era stato bene pianificato, la soluzione è stata portata a termine nei tempi e con i risultati previsti, ha sorpreso invece quello che è accaduto dopo il suo rilascio, fortunatamente si è trattato di soprese piacevoli.  Per cominciare, Db2 Mirror ha dimostrato di essere adatto agli ambienti di tutte le dimensioni. Pensiamo ad esempio al mondo della finanza. Le piccole banche comunitarie sono soggette alle stesse normative di quelle grandi, quindi i loro requisiti di high availability sono altrettanto rigorosi. "È applicabile a un insieme più ampio di clienti di quanto ci aspettassimo", afferma Whitney. "Abbiamo ... lo chiamerò uno dei clienti IBM i più piccoli al mondo. Voglio dire, è la macchina più piccola che puoi acquistare con un solo core, eppure abbiamo scoperto che sono molto interessati a questo prodotto". I clienti hanno anche trovato un ulteriore utilizzo di Db2 Mirror: spostare i dati. Supponiamo che tu stia cercando di replicare un set di librerie a cui i tuoi utenti eseguono spesso query. Replicando un secondo sistema e mantenendo la connessione sincrona, quell'insieme di utenti - e l'overhead del sistema che generano - possono essere indirizzati al nuovo nodo, mentre l'originale può essere dedicato ai carichi di lavoro di produzione. "Funziona benissimo", afferma Whitney, "anche se non era fra i problemi che avevamo pensato di risolvere con questo prodotto." Per dare ancora più opportunità ai clienti, IBM sta lavorando per permettere di utilizzare la memoria interna con Db2 Mirror.

"Non vedo cambiamenti rivoluzionari sul prodotto, ma ci sono alcune piccole cose per migliorarlo", dice Whitney. "Stiamo costruendo una solida tabella di marcia per alcuni anni – anche se ovviamente molto sarà determinato dai feedback che riceveremo dai clienti”.

Senza nome87

  • Vuoi approfondire, o essere richiamato?

    Vuoi approfondire, o essere richiamato?

registrati