Salve! Posso darti maggiori informazioni
o rispondere a qualche domanda?
Come possiamo esserti utili?
Seleziona uno dei nostri esperti
Alberto Bedin
Supporto Commerciale
Sono online
Luisa Soranno
Supporto Commerciale
Sono online

2C Solution è membro di EESPA, l’associazione europea dei principali E-Invoicing Service Providers.

Significa che 2C è pronta per la fatturazione elettronica europea e studiamo ogni giorno il futuro della Digitalizzazione, applicando le transazioni documentali alle nuove tecnologie.

Prossima tappa: arrivare preparati all'obbligo NSO del 1° febbraio 2020. Vediamo assieme come farlo.

I passi per andare verso l' NSO:

Cominciamo sottolineando perché un'azienda dovrebbe accogliere NSO come un'opportunità e non solo come un obbligo:
• risparmierà tempo attraverso l’automatizzazione delle procedure;
• migliorerà la gestione documentale, più precisa e sicura;
• ottimizzerà i processi interni aziendali;
• controllerà i costi;
• ridurrà la burocrazia.
Tutti questi sono i principali vantaggi portati dalla trasformazione digitale, per cui vale la pena arrivare pronti al 1° febbraio 2020.

1° passo: arrivare all’avvio dell’obbligo pronti dal punto di vista tecnologico.
NSO infatti richiede l’utilizzo di file in formato standard UBL XML. Per creare questa tipologia di file è necessario integrare nei propri sistemi aziendali opportune soluzioni informatiche che siano in grado di generare e gestire ordini elettronici in formato UBL XML, come LegalSolutionDOC® NSO.

° passo: predisporre lo strumento con anticipo.

Un adeguato strumento digitale sarà in grado di generare un file in formato UBL XML in modo automatico e potrà essere inviato tramite il canale PEPPOL. La Ragioneria di Stato, ente del MEF (Ministero dell’economia e delle finanze), dà la possibilità alle aziende private e pubbliche di usare in via sperimentale il Nodo Smistamento Ordini prima dell’effettiva entrata in vigore dell’obbligo!

3° passo: utilizzare NSO per davvero.

Esiste anche la possibilità di usare il Nodo Smistamento Ordini per davvero, trasmettendo reali documenti d’ordine digitali, prima dell’entrata in vigore dell’obbligo. In tal caso però la legge indica che bisogna abbandonare le vecchie modalità di invio degli ordini. È quindi una scelta drastica, che si può consigliare di adottare una volta che si è fatto pratica attraverso la modalità sperimentale.