Salve! Posso darti maggiori informazioni
o rispondere a qualche domanda?
Come possiamo esserti utili?
Seleziona uno dei nostri esperti
Alberto Bedin
Supporto Commerciale
Sono online
Luisa Soranno
Supporto Commerciale
Sono online

Enterprise resource planning (letteralmente "pianificazione delle risorse d'impresa", spesso abbreviato in ERP) Wikipedia

Negli ultimi 30 anni molto si è fatto, per la gestione dei processi interni dell’impresa.

Già da una decina di anni internet e telefonia mobile hanno cominciato a sostituire fax, telefono fisso e posta ordinaria.

le imprese hanno cominciato a sostituire i vecchi “programmi dipartimentali” (software per il solo magazzino, la sola amministrazione, ecc.).

Prima con sistemi “gestionali” e poi con i ERP, sistemi integrati che gestivano in modo sinergico tutti i processi aziendali.

Gli ERP, erano nati inizialmente per la gestione dei processi dell’area logistico-produttiva.

Sono quindi diventati gradualmente sistemi integrati e modulari in grado di coprire tutte le aree .

Monitorate all’interno di un’azienda

gli utenti operano così in un contesto unico e uniforme, indipendentemente dall’area applicativa.

Le ultime versioni degli ERP (di seconda generazione, ERP2) hanno inglobato al loro interno nuove funzioni.

Consentono di dialogare in tempo reale con la propria filiera produttiva o commerciale.

Creando nuovi modelli di gestione d’impresa in cui è sempre più “normale” considerare l’azienda come un sistema aperto e profondamente integrato con il mondo esterno.

Le zone di intervento su cui agire per ottimizzare i processi e recuperare efficienza sono oggi essenzialmente due:

  • una interna,

  • che coinvolge gli attori che operano internamente alle “mura” dell’impresa, e

una esterna,

  • che coinvolge tutti i soggetti esterni all’impresa, siano essi operatori aziendali esterni (venditori, consulenti, tecnici) oppure le terze parti che compongono la filiera (fornitori, filiali, distributori, clienti).

Ogni impresa può oggi essere descritta come un sistema “aperto” che dialoga continuamente con il mondo esterno

Un buon ERP è un software di gestione che integra tutti i processi di business rilevanti di un'azienda e ne diventa la "spina dorsale"

integra dentro di se

  • il flusso logico dell'azienda, quindi l'operatore non dovrà preoccuparsi da dove e chi gli arriva un task da svolgere, nè dovrà conoscere chi svolgerà il task successivo.
  • bloccherà la processo finchè uno step non è stato completato e validato
  • collegherà tutte le funzioni aziendali, ad esempio:
    • CRM
    • acquisti,

    • progettazione,

    • produzione,

    • magazzini,

    • vendite,

    • spedizioni,

    • contabilità,

    • servizi di assistenza,

    • gestione finanziaria,

    • controllo di gestione,

    • etc.

    • ...

le strategie del passato prevedevano la creazione di forti stock materie prime e prodotti finiti per rispondere a una domanda sempre crescente.

Oggi è una strategia pericolosa e obsoleta a causa di una domanda sempre più variabile sia sotto il profilo delle quantità che delle preferenze.

Produrre per il magazzino significa, produrre quantità eccedenti di prodotti non desiderati che saranno in seguito “svenduti”.

L'ERP Integra quindi tutte le attività aziendali in un unico sistema, e migliora l'organizzazione dell'azienda

​​​​​​​I dati vengono raccolti in maniera centralizzata nonostante provengano da molteplici parti dell'azienda.

Con la riduzione dei costi per le Tecnologie dell'informazione sono resi più accessibili gli ERP che sono di aiuto nella gestione di:

  • attività di business,

  • controllo di inventari,

  • tracciamento degli ordini,

  • servizi per i clienti,

  • finanza e le risorse umane

  • ....

Le aziende ottengono molti vantaggi derivanti dall'implementazione di ERP :

  • riduzione dei costi

  • Processi aziendali semplificati

  • Panoramica in tempo reale dell'intera azienda.

  • Approfondimenti aziendali basati sui dati.

  • Meno contraddizioni nei dati tra i reparti

  • Maggiore produttività del lavoro

  • Maggiore facilità nel rispettare le normative

Per aumentare redditività non è sufficiente acquistare al minor prezzo, Ma è necessario ottimizzare i processi aziendali e aumentare l'efficienza.

E' indispensabile che l’organizzazione non sia “spezzata” o divisa in compartimenti stagni.

Il flusso dei materiali e delle informazioni deve essere un “flusso continuo”

La direzione delle diverse aree o reparti deve utilizzare strumenti in grado di favorire un continuo coordinamento dei processi decisionali.

La “spina dorsale” ideale può oggi essere rappresentata da un ERP di ultima generazione.

Enterprise Resource Planning, letteralmente “pianificazione delle risorse d’impresa”.

Un sistema cioè che consente di controllare e gestire tutti i processi aziendali.

Sul quale passa tutto il “midollo” informativo, organizzativo e operativo.

Il sistema nervoso dell’azienda (ERP) e la supply chain sono progettati per produrre e/o acquistare “velocemente” solo quando necessario.

Il che significa basare la produzione e/o la logistica sulla domanda pull,

allora diventa possibile eliminare molti sprechi.

L’impresa di oggi deve quindi essere considerata come un sistema aperto.

un buon ERP deve avere molte carattestiche deve essere:

  • web e mobile (evitare come la peste i client-server)
  • completo in tutte le funzionalità
  • Internazionale
  • guidato da wrorkflow
  • alimentare la collaboration
  • disponibilità di database 
  • documentazione

 

 

Per informazioni ...

@