Quali vantaggi produce il LOW-CODE nello sviluppo applicativo?

Le piattaforme low-code possono velocizzare lo sviluppo delle applicazioni e aumentare l'efficienza di pool di sviluppatori.

Hai un grande progetto IT incombente, ma non hai il numero di sviluppatori di cui hai bisogno per affrontare il lavoro nel lasso di tempo che è stato definito dal management superiore. Una delle soluzioni che potresti prendere in considerazione in questo scenario è una piattaforma di sviluppo low-code .

Forrester Research definisce questa tecnologia come un prodotto o un servizio basato su cloud per lo sviluppo di applicazioni che impiega tecniche visive e dichiarative invece di programmazione. 

In genere, è possibile iniziare con queste piattaforme con un investimento di capitale minimo o nullo perché sono a basso costo per iniziare, con costi in aumento in proporzione al valore aziendale della piattaforma, secondo Forrester.

Ci sono alcuni vantaggi davvero significativi nell'utilizzare una tale tecnologia. 

  1. Puoi velocizzare lo sviluppo e la consegna delle tue applicazioni. Questo tipo di sviluppo richiede poco o nessun codice, quindi è più veloce dello sviluppo di applicazioni tradizionali. 
  2. , non è necessario essere necessariamente un programmatore per eseguire questo tipo di lavoro. Non è necessario collaborare con i programmatori per un grande progetto. Potresti essere in grado di utilizzare l'esperto aziendale che ha la migliore comprensione degli obiettivi del progetto per creare l'applicazione.

Il low-code ha portato velocemente innovazione nel settore delle buste paga e della società di gestione del capitale umano ADP, secondo Jerome Gouvernel , vice presidente della divisione e direttore generale dell'azienda.

Usando una piattaforma low-code, il team di Gouvernel è stato in grado produrre più applicazioni di quante ne avessero mai avute in passato.

"Novantanove per cento del tempo in cui porti le persone a testare la tua soluzione, ti diranno che gli piace e che la amano", ha detto durante una discussione al recente evento Gartner Symposium a Orlando. "Poi rilascerai il programma e nessuno al mondo lo usa."

Con il low-code, il team di ADP è stato in grado di creare molte app rapidamente e distribuirle per vedere quali utenti effettivamente le avrebbero utilizzate.

"Non sarebbero prototipi ma sarebbero vere e proprie soluzioni pienamente funzionanti, e osserveremo se le persone li usano o meno", ha detto. "Nove volte su dieci, non li usano, ma l'unica volta su dieci lo fanno".

Questo approccio ha consentito ad ADP di scoprire le applicazioni che effettivamente risolvono un problema per gli utenti. Una volta che vedi dove gli utenti ottengono valore, puoi fare i giusti investimenti successivi.

“Avevamo 3000 impiegati nella nostra sede in Filippine utilizzando un prodotto che ci richiese 3 settimane per costruirlo e questo ci ha dato il segnale che ci ha permesso di dire, OK, investiamo ancora un po ‘in questo”, ha detto Gouvernel.

Un altro vantaggio per ADP riguardava il personale e l’utilizzo degli esperti di business per creare applicazioni.

“L’uso di una piattaforma low-code cambia il tipo di persone che è possibile applicare al problema”, ha affermato. “Non puoi aspettarti che un tecnologo risolva i problemi di psicologia”. Ma ADP è stato in grado di attingere all’esperienza di economisti comportamentali, consentendo a quella persona di creare un’applicazione.

“Ha portato idee completamente nuove e siamo stati in grado di prendere quelle idee e costruirle in un buon prodotto”, ha detto Gouvernel.

tool di sviluppo low code

Glenn Sanford , CEO di eXp Realty, una società immobiliare senza uffici che opera in 49 stati e 3 province, ha scelto una soluzione a low-code. La società è stata in grado di costruire un back-end per i suoi oltre 14.000 agenti, tra cui una grande quantità di lavoro di integrazione, senza un team IT completo, ha detto Sanford durante la discussione del panel di Gartner.

Anik Dubreuil , presidente e CEO di Innovapost e CITO di Canada Post presso Innovapost, ha esplorato low-code definizion per la sua organizzazione di 255 anni. Dubreuil ha detto che quando è arrivata il sistema era "come la peggiore ragnatela che ho visto in tutta la mia carriera". L'organizzazione aveva consegnato la posta per un paio di secoli, ma ora il mondo stava cambiando con meno posta e più consegne di pacchi. Al suo interno, CanadaPost aveva un enorme database di indirizzi e il sistema di indirizzi è stato costruito 20 anni fa con sei diversi riferimenti di dati.

"Abbiamo dimostrato che potremmo utilizzare la piattaforma locale per rinnovarci e reinventarci dal punto di vista del sistema centrale, portando un progetto di 4 anni a un progetto di 22 mesi", ha affermato Dubreuil. "Stiamo iniziando questo viaggio con un investimento da mezzo milione di dollari."

Uno dei vantaggi del low-code per questo progetto, secondo Dubreuil, è che si può ripetere su di esso e si può fallire velocemente.

"Se avremo un fallimento, saremo in grado di correggere noi stessi e continuare a muoverci".

Il fornitore di piattaforme low-code Mendix ha sponsorizzato il panel all'evento Gartner ed è stato uno dei fornitori elencati nel rapporto Forrester Wave lo scorso anno sulle piattaforme di sviluppo low-code.Altre piattaforme leader nel rapporto Forrester erano Appian, Kony, OutSystems e Salesforce.

Forrester ha osservato che mentre alcuni detrattori nel segmento affermano che le piattaforme a low-code sono utili solo per piccoli progetti di tipo dipartimentale, le piattaforme a low-code si sono dimostrate invece robuste, con soluzioni create per l'intera azienda.

"Probabilmente ho avuto tre discussioni sul ridimensionamento e abbiamo eseguito alcuni test importanti", ha dichiarato Gourvnel di ADP."Abbiamo caricato i sistemi con milioni di record solo per assicurarci che nulla sarebbe andato storto e non abbiamo avuto assolutamente alcun problema."

Tratto dall'articolo di Jessica Davis How Low Code Benefits Application Development"

Jessica Davis ha trascorso una carriera che copre l'intersezione di business e tecnologia con titoli tra cui l'Infoworld di IDG, eWeek di Ziff Davis Enterprise e Channel Insider e MSPmentor di Penton Technology.È appassionata dell'uso pratico della business intelligence, ...